Come Angela Jiang e Linda Ye bilanciano un MBA aiutando le donne a sentirsi meglio in vacanza

ThirdLove è un'azienda #ByWomenForWomen e ci impegniamo per celebrare le donne forti che stanno facendo cose incredibili. La nostra serie di blog settimanale, #WomenMade, è un'opportunità per conoscere alcune di queste donne straordinarie che creano prodotti, servizi e tecnologie che amiamo.



I fondatori di Float There, Angela Jiang e Linda, a un evento.

Reggiseno a t-shirt classico 24/7

Viaggiare è divertente, apre gli occhi e ringiovanisce. Fare le valigie per un viaggio, invece? Non è così divertente. È un atto di austerità stressante che costringe anche il viaggiatore più esperto a scegliere tra pagare costose tariffe per il bagaglio registrato o stipare una quantità inadeguata di vestiti in un bagaglio a mano troppo piccolo. Forse l'unica cosa peggiore di fare le valigie è rendersi conto con orrore che non hai nemmeno l'abbigliamento appropriato per fare le valigie in primo luogo.

Quello che una volta era un inconveniente necessario, Angela Jiang e Linda Ye hanno visto come un'opportunità. La coppia ha creato imprenditori e studenti MBA a tempo pieno GALLEGGIANTE / CI , un servizio di stile personalizzato che fornisce abiti curati direttamente alla destinazione delle vacanze di ogni cliente. Sebbene essere studentesse imprenditrici abbia le sue sfide, Angela e Linda sono decise ad aiutare le donne a eliminare l'ansia da imballaggio e a sentirsi fredde e sicure, indipendentemente dal luogo.

Quando hai fondato la tua azienda?

AJ: Nel 2018, quando ho iniziato la scuola di economia!


Perché hai fondato la tua azienda?

AJ: Abbiamo iniziato GALLEGGIANTE / CI per rendere i viaggi più facili per la donna moderna. La scorsa estate, mi sono ritrovato a vivere a San Francisco - dove non c'è davvero il clima estivo - ma a viaggiare spesso in altre città per matrimoni, feste di addio al nubilato o semplicemente per visitare gli amici. Ero frustrato perché stavo spendendo un sacco di tempo e denaro a comprare vestiti, pantaloncini, ecc. Da portare in questi viaggi, ma non ho mai avuto alcun uso di quei pezzi quando sono tornato a casa. Inoltre, controllare i bagagli è sempre un tale onere. Quindi ho pensato tra me e me, quanto sarebbe comodo se potessi viaggiare solo con alcuni elementi essenziali e avere una selezione di abiti che mi aspetta a destinazione?

Dopo aver fatto alcune ricerche, ho scoperto che non c'era davvero un modo semplice per noleggiare gli stili e i marchi pronti per le vacanze che volevo per viaggiare, per non parlare di un servizio conveniente che personalizzasse le scelte di abbigliamento per me che si adattassero al mio stile e viaggio. Così ho deciso di creare la mia soluzione con FLOAT / THERE, con la speranza di aiutare anche altre donne ad apparire e sentirsi al meglio durante il viaggio.


Parlaci di te.

AJ: Sono nato e cresciuto a West Lafayette, Indiana, e poi sono andato a scuola a Princeton per studiare Ricerca Operativa e Ingegneria Finanziaria. Ho trascorso alcuni anni in finanza a New York prima di perseguire la mia passione per i viaggi in un ruolo strategico in Priceline.com, dove ho imparato molto sull'industria dei viaggi da alcuni colleghi davvero straordinari e inizialmente sono stato ispirato a perseguire l'imprenditorialità in questo campo. Ma volevo un assaggio della vita di una startup prima di immergermi completamente, quindi ho lavorato brevemente in una startup agtech chiamata Aquabyte prima di iniziare il mio MBA al Wharton di Philadelphia.

LY: Sono cresciuto vicino a Dallas, in Texas, e ho studiato informatica al MIT. Al college mi piaceva viaggiare ma avevo sempre un budget da studente e mi sarebbe piaciuto usare un servizio come FLOAT / THERE. Ho lavorato per alcuni anni a Chicago in finanza e poi sono entrato a far parte di una startup di viaggi chiamata Rocketmiles prima della business school. Quando Angela mi ha raccontato la sua brillante idea, sono stata venduta immediatamente perché ha risolto un punto dolente che mi ha davvero colpito.


Qual è stata una sfida che hai superato durante i primi giorni della tua azienda / lavoro?

AJ: All'inizio, fare tutto da solo era una vera sfida. Fortunatamente, ho incontrato Linda in uno dei nostri primi viaggi in una scuola di business al Poconos. Ci siamo immediatamente messi in contatto su entrambi avendo lavorato nel settore dei viaggi e siamo diventati rapidamente amici. Tuttavia, non è stato fino a pochi mesi dopo, quando eravamo entrambi in un corso di imprenditorialità, quando abbiamo capito che dovevamo unire le forze e lavorare insieme su FLOAT / THERE. È stato fantastico averla nel team perché siamo in grado di scambiarci idee a vicenda e ci completiamo a vicenda sia nelle nostre capacità che nelle nostre personalità.

LY: Essere studenti imprenditori è stato gratificante e stimolante, poiché dobbiamo allocare il nostro tempo tra FLOAT / THERE, classi, club e, naturalmente, i nostri impegni personali. È sicuramente un'esperienza unica, ma siamo cresciuti molto imparando a dare priorità, dividere e conquistare e fissare obiettivi realistici. È stato incredibilmente utile imparare da professori, ex-alunni fondatori e anche dai nostri compagni di classe, che sono stati così di supporto e sempre disponibili a fornire feedback e aiutarci a testare nuove funzionalità.

C'è qualcuno che ti ha aiutato a spianare la strada alla tua attività o al tuo percorso professionale?

AJ: Direi che la mia ex manager di Priceline, Liz, ha avuto un'enorme influenza su di me. L'ho ammirata perché era estremamente intelligente, motivata e non aveva paura di parlare e difendere le sue idee. Imparare da lei e vederla perseguire i suoi sogni mi ha ispirato a fare lo stesso.

Quali sono alcuni dei modi in cui le donne oggi possono aiutare a crescere e ispirare la prossima generazione di donne ambiziose?

LY: Incoraggia le donne ad abbracciare l'ignoto e ad andare avanti con le loro passioni. Ci sono molti problemi che potrebbero essere risolti attraverso attività costruite sulla prospettiva unica di una donna. Non dovremmo avere paura dell'ignoto o lasciare che coloro che non condividono la nostra visione ci dissuadano dal rimanere fedeli alla nostra attività.


'Anche quando ci sono problemi o le cose sono stressanti, è importante celebrare piccole vittorie e soprattutto tenere le cose in prospettiva. Abbiamo il privilegio di provare a fare qualcosa che amiamo: molte persone non hanno l'opportunità di correre questo rischio '. - Angela Jiang

Come ti descriveresti in tre parole?

AJ: accomodante, indipendente, avventuroso.

LY: Perseverante, ottimista, spontaneo.

Quale qualità ami di più di te stesso?

AJ: Che non prendo le cose troppo sul serio.

LY: Che non ho paura di perseguire le cose che voglio.

Quando e dove sei più felice?

AJ: Adoro la sensazione di trovarmi in aeroporto prima di un grande viaggio. In effetti, quando ero molto giovane, la mia prima aspirazione professionale era quella di essere un assistente di volo. Qualcosa nell'atmosfera frenetica negli aeroporti e nell'attesa di un'avventura imminente mi ha sempre davvero emozionato.

come disegnare una tetta

Qual è il brano più importante della tua playlist in questo momento?

AJ: Die a Happy Man di Thomas Rhett.

LY: La parte migliore di me di Ed Sheeran.

Qual è il tuo motto?

AJ: Fallo e basta (grazie, Nike) ... o mangia più verdure.

LY: Vivi oggi, ama domani, unisciti per sempre.

Quali sono i vantaggi o i vantaggi di essere al di fuori del tradizionale ambiente di lavoro che molte persone potrebbero non rendersi conto o conoscere?

AJ: La flessibilità e l'autonomia.

LY: Quanto è incredibilmente fortunato e gratificante quando la tua passione è anche il tuo lavoro.

Pensi che i fondatori / disgregatori / creatori dovrebbero prendersi del tempo per riflettere sui professionisti, anche se spengono costantemente gli incendi?

AJ: Assolutamente! Anche quando ci sono problemi o le cose sono stressanti, è importante celebrare le piccole vittorie e soprattutto tenere le cose in prospettiva. Abbiamo il privilegio di provare a fare qualcosa che amiamo: molte persone non hanno l'opportunità di correre questo rischio.

'Che non ho paura di perseguire le cose che voglio.' - Linda Ye

Pensando al tuo tempo come imprenditrice, quale credi sia uno degli ostacoli più impegnativi che le donne imprenditrici devono superare?

AJ: Penso che per le donne imprenditrici che vendono prodotti o servizi per donne consumatori, a volte può essere difficile convincere gli investitori (che sono principalmente uomini) a capire il problema che stai risolvendo. Una volta abbiamo presentato la nostra attività in una competizione a una giuria di tutti i VC maschili e durante la sessione di domande e risposte uno di loro ha detto qualcosa del tipo: 'Personalmente non posso davvero relazionarmi con questo, ma quante donne nella stanza lo userebbero? ' Fortunatamente, penso che quasi ogni singola donna nella stanza abbia alzato la mano. Tuttavia, nella maggior parte delle riunioni non c'è un pubblico di donne che possa sostenerti in quel modo, motivo per cui penso sia importante che al tavolo ci siano più investitori donne.

Puoi condividere cosa è successo quando finalmente ti sei sentito come se fossi dall'altra parte della lotta?

LY: Non siamo ancora arrivati, ma siamo entusiasti di continuare il viaggio.

Quali sono i tuoi modi preferiti per praticare la cura di sé?

AJ: Andare a correre o fare una lezione di spin (adoro Peloton ultimamente, ma vado anche a Flywheel ogni tanto). Mi aiuta sempre a recuperare le energie e a rimettere a fuoco. A volte mi piace anche solo sedermi sul divano con il mio cane Arthur e rilassarmi leggendo un buon libro (uno dei preferiti di recente è When Breath Becomes Air) o guardando uno spettacolo senza cervello (chiedimi qualcosa su The Bachelor / Bachelorette).

LY: Adoro guardare un nuovo canale o una nuova serie su YouTube. La creatività sulla piattaforma mi aiuta sempre a ricaricarmi mentalmente e in seguito scopro di avere una nuova prospettiva.

Qual è la parte più appagante del tuo lavoro?

AJ: Vedere le foto dei viaggi dei clienti con i nostri vestiti! È così gratificante quando sentiamo dai clienti che abbiamo reso il loro viaggio molto meglio. Pensiamo che tutti meritino di vedere il mondo e se riusciamo a migliorare anche una piccola parte di quell'esperienza, allora stiamo facendo quello che ci siamo proposti di fare.

LY: Dovrei essere d'accordo con Angela. Vedere i viaggi dei nostri clienti e poter condividere anche solo una parte di questi con loro è una sensazione incredibile.